Premio Leopoldo Elia 2010

PREMIO LEOPOLDO ELIA 2010


Nella seconda edizione del Premio ASTRID - Leopoldo Elia alla quale hanno concorso diciassette tesi, la Commissione ha scelto di premiare il lavoro di Davide Paris, L’obiezione di coscienza nell’ordinamento italiano. Studio sull’ammissibilità di un’eccezione, con la seguente motivazione:
 

La Commissione per l’assegnazione del Premio Leopoldo Elia per la miglior tesi di dottorato in Diritto costituzionale (IUS/08) o in Istituzioni di Diritto pubblico (IUS/09) o in Diritto pubblico comparato (IUS/21), bandito dalla FONDAZIONE ASTRID, composta dai professori Umberto Allegretti, Lorenza Carlassare e Cesare Pinelli, ha concluso il 2 dicembre la propria valutazione.

La Commissione ha proceduto anzitutto ad una prima selezione delle diciassette tesi pervenute, individuandone, con giudizio sintetico, dodici. Le tesi sono state poi distribuite ai Commissari che, all’esito di ulteriore selezione, ne hanno riconosciute tre come meritevoli di particolare apprezzamento:

Marco Croce, La libertà religiosa nell’ordinamento costituzionale italiano;

Barbara Guastaferro, Legalità comunitaria e legalità costituzionale. Articolazioni e funzioni del principio di legalità alla luce del rapporto tra ordinamenti giuridici;

Davide Paris, L’obiezione di coscienza nell'ordinamento italiano. Studio sull'ammissibilità di un’eccezione.

Al termine dell’esame comparato – pur valutando meritevoli tutti e tre i lavori – la Commissione ha prescelto per l’assegnazione del Premio Leopoldo Elia per il 2010 la tesi di Davide Paris, con la seguente motivazione. L’autore, nel ricostruire un tema altamente problematico in maniera completa ed originale, ha individuato nel quadro delle soluzioni legislative e giurisprudenziali un criterio equilibrato per distinguere i casi di conflitti di coscienza risolvibili mediante una legislazione permissiva – in linea con quanto argomentato da Leopoldo Elia (Congresso AIC, Napoli 2007) – da quelli in cui il legislatore può ponderatamente scegliere di ammettere l’obiezione di coscienza.

La Commissione – e per suo tramite la FONDAZIONE ASTRID – intende in ogni caso ringraziare tutti coloro che hanno partecipato alla selezione, apprezzandone l’impegno culturale e scientifico.

Firenze, 2 dicembre 2010



La tesi premiata è stata pubblicata nella collana "Studi e ricerche scelti da Astrid", Passigli editore, con il titolo L'obiezione di coscienza.

Per i soci e gli abbonati il volume è scaricabile dal sito di Astrid.